Nato a Spresiano (Treviso) nel 1957, nonostante abbia svolto studi di indirizzo tecnico, ha sempre dimostrato interesse per l'arte ed in particolare per la pittura.

Fin da giovanissimo si è espresso con le più svariate tecniche pittoriche come l'olio, la tempera, l'acquerello, il pastello, la matita, la china ecc., sperimentando nuovi materiali e fondi. Coltivando negli anni questa passione, nel 1986 entra a far parte del Gruppo Artistico Spresianese. In questa nuova realtà artistica, lo sviluppo ed il perfezionamento delle proprie qualità tecniche subiscono una significativa accelerazione, tanto da diventare in un primo tempo assistente ai corsi del Prof. Amabile e del Prof. Favotto ed in seguito docente lui stesso in alcuni corsi di acquerello. Questa tecnica in particolare, a conferma di una precisa scelta stilistica, lo ha portato ai vertici della sperimentazione nello stile pittorico, fino all'astrattismo. L'arte astratta è frutto di un percorso personale, che arricchisce le opere di molti significati a volte incomprensibili.Negli ultimi anni il pittore si dedica all'acquerello.Lo affascinano le infinite velature e trasparenze che sono permesse con questa tecnica; per sfruttarla al massimo modifica la pennellata, che si fa di tocchi veloci e filamentosi. Tale metodo, quasi un inno al divisionismo, dà modo di ottenere, grazie al lavoro di accostamento, infiniti giochi cromatici, in più, la quantità e la direzione dei tratteggi permette di agire sui chiaroscuri e di conseguenza sulla tridimensionalità dei volumi. La natura rimane l'indiscutibile musa ispiratrice; quelli che ritrae sono angoli di paesaggio visti in un viaggio o camminando lungo la campagna veneta. Affrancando le opere di questi ultimi anni sarà facile osservare la ricerca che sta alle spalle del suo lavoro.

La sensazione che possiamo avere entrando in uno spazio dedicato alle opere di Maurizio Gagno è che il colore ci attraversi da parte a parte, la purezza delle cromie ci cattura e ci confonde, non ci lascia indifferenti: gli occhi sono attratti da questi piccoli nuclei di energia.
 

Beatrice Gagno -critico d'arte

 

Maurizio Gagno - 340 4121991 / maurizio.gagno.zoppas@gmail.com